7 Ottobre 2021
AIUTI ALLE FILIERE ZOOTECNICHE: ECCO LE ISTRUZIONI DI AGEA

In arrivo gli aiuti per le filiere zootecniche. L’Agea ha pubblicato le istruzioni operative per l’accesso ai contributi del Fondo per lo sviluppo e il sostegno alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura  (istituito con la legge di Bilancio, n.178 del 30 dicembre 2020) relativamente  anche all’integrazione delle domande del 2020 per la filiera suinicola, cunicola, dei vitelli carni bovine di età inferiore a 8 mesi, ovi  caprina e caprina. Le domande vanno presentate dal 18 al 29 ottobre 2021.

Lo stanziamento è di 32,5 milioni di cui 16 milioni per filiera suinicola (3,2 milioni per le nuove domande, 12,8 milioni per quelle del 2020); 2 milioni per la filiera cunicola (0,4 per le nuove domande e 1,6 milioni per quelle presentate lo scorso anno); 6,5 milioni per la filiera delle carni di vitello (1,3 domande 2021 e 5,2 milioni del 2020); 7,7 milioni per gli ovi caprini(1,3 milioni nuove richieste e 6,2 milioni per l’anno precedente); 0,3 milioni per la filiera caprina (0,06 milioni alle nuove domande e 0,24 alle vecchie).

Possono presentare le domande per accedere all’aiuto le imprese che non hanno  richiesto contributi nel 2020. Per i suini l’aiuto è fino a 18 euro per ogni scrofa nata, allevata  dal 1° gennaio al 30 giugno 2020, per le  carni bovine di vitelli di età inferiore a 8 mesi un aiuto fino a 110 euro per ogni vitello nato, allevato e macellato in Italia tra i 1° marzo e il 30 giugno 2020. Per gli ovi caprini il sostegno è di 3 euro per ogni pecora o capra allevata da 1° maggio al 30 giugno 2020, per i caprini l’aiuto è  fino a 6 euro per ciascun capretto  nato, allevato e macellato dal 1° gennaio al 30 giugno 2020 e infine per i conigli è riconosciuto fino a 1  euro a capo macellato dal 1° aprile al 30 giugno 2020.

Per quanto riguarda l’integrazione delle domande 2020   per scrofe, carni bovine di vitelli di età inferiore a 8 mesi, ovi caprini e  caprini gli importi sono gli stessi  previsti per chi non ha presentato domanda nel 2020.

L’Agea ha fornito le istruzioni anche per quanto riguarda gli aiuti alla filiera delle carni bovine 12/24  mesi che conta su uno stanziamento di 33 milioni per i capi macellati nel periodo marzo-settembre 2020. L’aiuto concesso è fino a 60 euro per ciascun capo che deve essere stato allevato dal richiedente per non meno di 6 mesi prima della macellazione.

Stesso contributo fino a 60 auro per l’integrazione. Agea  fa sapere che i termini per la presentazione delle domande saranno resi noti successivamente.

Pubblicato anche il vademecum per le carni bovine di vitelli di età inferiore a 8 mesi allevati per un periodo non inferiore a 4 mesi prima della macellazione e per la filiera allevamento di vacche da latte.

Lo stanziamento è di 2,5 milioni per le carni bovine di  bovini  di età inferiore a 8 mesi allevati per non meno di 4 mesi e macellati tra il 1° marzo e il 30 giugno 2020, mentre  26 milioni  sono destinati alla filiera delle vacche da latte di età maggiore a 24 mesi e che abbiano partorito nella campagna 2020. Anche in questo capo le scadenze per inoltrare le richieste saranno comunicate con successive istruzioni operative.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi